Tiana

Figalli cittadino paese Sardegna

Alessio Figalli, il matematico italiano di 34 anni a cui è stata assegnata la medaglia Fields - l'equivalente del Nobel per la matematica - è cittadino onorario di Bari Sardo, in Ogliastra. Oggi la cerimonia nella Torre spagnola, in cui l'amministrazione comunale del paese della costa orientale della Sardegna, gli ha conferito l'onorificenza. "E' una grande gioia per me essere diventato cittadino onorario di Bari Sardo, un paese che mi ha visto crescere e a cui sono molto affezionato - ha detto con la voce rotta dall'emozione - Ringrazio di cuore i miei amici e l'amministrazione comunale per il pensiero". Un'emozione che non ha saputo trattenere nella torre che è sita di fronte alla casa della famiglia Pisu che lo ha sempre ospitato e davanti a agli amici di sempre con cui ha trascorso anni di vacanze: i coetanei Giorgio e Raffaele Pisu prima di tutto e Ivan Mameli, sindaco del paese che con la fascia tricolore gli ha conferito la pergamena. La cerimonia si è svolta sotto gli occhi della moglie di Alessio Figalli e dei suoi genitori. "Sono 24 anni che vengo qui, la prima volta è stato quando avevo 11 anni - ha proseguito il matematico - Ho tanti amici sardi, alcuni sono qui vicino a me e questo loro segno di affetto mi fa emozionare molto". "Sono ancora un po' frastornato dopo un premio così grande, ma questo è un luogo che mi rilassa tantissimo - ha ammesso - Mi sono riposato in questi giorni anche se la vacanza è stata breve. Sono rientrato da poco da Rio De Janeiro, dove tra l'altro ho tenuto una serie di conferenza e domani riparto dalla Sardegna. Mi godrò ancora qualche giorno di vacanze e poi si torna al lavoro". "Quella di oggi è una giornata da incorniciare - ha detto il sindaco Mameli -. Alessio, che possiamo considerare uno di noi, è un esempio da seguire per i nostri ragazzi. Ci stiamo battendo per avere una scuola di qualità e per istituzionalizzare il tempo pieno". Dopo la cerimonia, foto di gruppo tra amici, sulle rocce davanti al mare, tra risate e amarcord a ricordare i tempi delle partite a monopoli e dei giochi in spiaggia.(ANSA).

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie