Sigilli a maxi-piantagione di marijuana

Per i carabinieri è la più grossa piantagione di marijuana mai sequestrata in Sardegna: un terreno di 5mila metri quadri nelle campagne di Bitti interamente coltivato a cannabis per un totale di circa 10mila piante e un valore stimato di 3 milioni di euro. Lo hanno scoperto i militari del decimo nucleo elicotteri di Olbia mentre sorvolavano la zona, poi sono intervenuti i carabinieri del comando provinciale di Nuoro e della compagna di Bitti, che hanno messo i sigilli alla piantagione. Le indagini coordinate dalla Procura del capoluogo barbaricino puntano ora a identificare i coltivatori e la rete collegata di spacciatori per smerciare la droga. "La piaga della coltivazione e dello spaccio di stupefacenti continua a rappresentare una delle più grandi problematiche sociali, economiche e criminali della Sardegna, e soprattutto del Nuorese", spiega il maggiore Luigi Mereu, comandante del Nucleo investigativo di Nuoro che ha diretto le operazioni. "Spunti investigativi utili per lo sviluppo delle indagini - sottolinea il capitano Davide Gennaro, a capo della compagnia di Bitti - stanno arrivando grazie al coordinamento e alle informazioni raccolte dai diversi rami dell'Arma". (ANSA).

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Tiana

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...